Fantasy, Il Fiore Eterno, Riflessioni Varie, Scrittura

Le cose non vanno mai come ti aspetti

C’è un motivo se ho rimandato per tanto tempo la revisione del Fiore Eterno. Sapevo che se l’avessi ripreso in mano mi sarei messa nei guai.

Come ho già detto, pensavo di cavarmela in fretta, con qualche limatina qua e là, e invece le cose stanno andando molto per le lunghe.

Ogni volta che prendo in mano un capitolo trovo qualcosa che non va, che avrei potuto scrivere meglio, e mi ritrovo ancora una volta a mettere mano a tutta la storia nella sua interezza. Perché mentre revisiono il primo libro sto anche scrivendo il terzo (quello inedito, non il vecchio “terzo” che poi diventerà il nuovo Quarto…) e devo già iniziare a gettare le basi anche per il quinto (e credo finale di questo arco)… perché è tutto incastrato e se cambio una cosa in un punto devo poi risistemarla 200 pagine dopo (o prima)… e sto cercando di rimediare ai problemi che mi sono stati fatti notare, o che ho notato io stessa, tipo trovare un modo migliore per introdurre i personaggi che sono troppi (ma non rinuncerei a nessuno di loro, perché sono tutti importanti, ognuno a suo modo), rivedere la cronologia visto che ho aggiornato la cartina, spiegare meglio cose che non erano spiegate o che non erano coerenti con il “sistema magico” e le regole che ho fissato per il mio mondo.

Qualcuno di cui non farò il nome continua a dirmi che ho messo troppe “regole” ma per me è l’unico modo per portare avanti una storia interessante, più regole ci sono e più riesco a incastrare le cose e dare un senso alla trama… sembra un paradosso, ma le restrizioni espandono il mio mondo.

Immaginate di avere una storia in cui il protagonista può usare la magia. Che tipo di magia? Qualunque tipo. Come dove quando perché? Quanto gli pare, senza limiti, senza una spiegazione.

Sarebbe la storia più lineare e noiosa di sempre. Incontri un nemico, lo friggi, passi al prossimo nemico. Persino nei giochi di ruolo hanno vari tipi di specialità e livelli…

Ora invece immaginate che il protagonista possa usare la magia, ma… solo un tipo di magia. E con notevoli restrizioni.

Tipo: sì, puoi frantumare le rocce con un dito. Però solo di venerdì.

Ok, ora il nostro personaggio dovrà iniziare a studiare le sue azioni sulla base di queste restrizioni.

Vado ad affrontare i nemici del villaggio dell’acqua o del villaggio roccioso? Ovviamente quello roccioso. E parto in modo da arrivare di venerdì. Solo che il mio migliore amico è stato catturato giovedì mattina e ora è prigioniero del villaggio dell’acqua che sta a tre giorni di cammino e quindi sono fregato. Devo trovare un modo per andare a liberarlo, e magari invece di attaccare il villaggio roccioso cerco di farmelo amico così mi possono fornire rocce da spaccare e portarmi dietro già spaccate così posso lanciarle ai nemici anche gli altri giorni della settimana e salvare il mio amico. (Sì, è l’esempio peggiore di sempre :P)

Insomma, quel tipo di problemi che poi rendono la storia interessante, che aprono sviluppi a cui non avresti mai pensato se il tutto fosse stato semplice e lineare, e che non danno l’impressione che le cose che succedono nella storia siano eventi generati casualmente solo perché all’autore andava di fare così.

Mi sono spiegata? Non lo so, so solo che in questo momento sono ancora in alto mare e ho tanto da scrivere e riscrivere e non so quando avrò finito.

Ne approfitto solo per scusarmi se per caso qualcuno passa dal blog e magari sta aspettando di leggere i libri. Arriveranno prima o poi, non so quando, ma arriveranno.

Per ora chiudo qui e alla prossima. Speriamo presto.

Lascia un Messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.