Book Design, Scrittura

Caratteri Speciali in Word – “Caporali” e Dintorni

Uno dei motivi per cui torno sempre su Microsoft Word, anche se ho provato diverse alternative più free e più “open”, è che qui ho un modo più veloce per digitare i “caporali”.

Sembra strano, ma quando scrivi pagine e pagine piene di dialoghi, la velocità con cui digiti le virgolette fa un’enorme differenza.

Ma partiamo dall’inizio.

I “caporali”, o forse il termine più appropriato sarebbe “virgolette sergente”, ma ormai tutti usano il termine “caporali”, sono nello specifico «queste virgolette» che nella narrativa italiana si usano per evidenziare le battute di dialogo.

E siamo quasi gli unici a farlo, visto che ad esempio in lingua inglese si usano le virgolette inglesi (appunto) o “virgolette alte”, quelle che io sto usando qui per dare enfasi.

Sarebbe interessante che ci si mettesse d’accordo una volta per tutte e si decidesse tutti di usare lo stesso simbolo, invece che ogni autore/editore fa di testa sua, ma visto che non riesco ad accordarmi sulla punteggiatura neppure in casa mia, non ci provo neanche e lascio che ognuno decida a suo gusto.

Lo scopo di questo post è invece capire come fare a digitare i caporali in maniera veloce dal momento che non esiste un tasto specifico sulla tastiera.

Ci sono vari modi, e qui li vado a elencare, da quello che richiede più tempo a quello più veloce.

  1. Inserire il carattere manualmente dal menu Inserisci > Simbolo

Cliccando sulla freccina sotto Simbolo vi comparirà un’ulteriore opzione detta Altri simboli… che vi permetterà di cercare il simbolo che vi serve tra centinaia di simboli di alfabeti diversi.

I caporali si trovano nel Latino di base. Basta che ci clicchiate sopra e poi clicchiate il pulsante Inserisci e il simbolo comparirà nel vostro testo.

Si può fare tranquillamente nel caso dovessimo inserire qualche glifo particolare nel testo una o due volte, ma diventa assolutamente una perdita di tempo se dobbiamo scrivere un libro con centinaia di battute di dialogo.

  1. Trova e Sostituisci.

In questo caso possiamo decidere di usare un diverso simbolo, ad esempio < e > per indicare i dialoghi mentre scriviamo il testo e alla fine di tutto, con il comando Trova e Sostituisci possiamo chiedere a word di sostituire < con « e > con ».

Inconvenienti? Bisogna comunque seguire il punto 1 per cercare il carattere speciale e copiarlo e incollarlo nella casella di sostituzione. Inoltre, ogni volta che correggiamo o modifichiamo il testo, dobbiamo di nuovo ripetere da capo tutto il processo di sostituzione.

Se invece decidete di usare le “virgolette inglesi” e poi cambiate idea e volete sostituirle con i caporali potreste incorrere in un problema che ho notato in quasi tutte le versioni di Word. Per qualche motivo, non è possibile fare la sostituzione. Ogni volta che gli dite di cambiare “ con «, Word semplicemente lo ignora e lascia le virgolette alte. Non so perché e non so come ovviare a questa cosa (probabilmente perché le virgolette inglesi sono già una sostituzione delle virgolette dritte e Word non riesce a distinguere tra quelle di apertura e chiusura del dialogo… ma sinceramente non ne ho idea, so solo che è una cosa estremamente frustrante). Sono però riuscita a ovviare a questo inconveniente usando altri programmi, ad esempio in Libre Office è possibile fare la sostituzione inserendo l’apposito glifo.

Ulteriore consiglio. Non usate gli apici o apostrofi per i dialoghi o avrete un mare di casini se doveste cambiare idea e sostituirli con le virgolette, perché così vi troverete virgolettate tutte le parole apostrofate… tipo l’amica diventa l”amica. E poi auguri a sistemare tutto manualmente.

(Ulteriore nota: anche se li uso come esempi perché sono comodi in una fase intermedia, vi prego gentilmente di non usare < e > o << e >> per indicare i dialoghi in un manoscritto definitivo, sia che lo mandiate a un editor sia che decidiate di pubblicarlo così. È una forma di violenza contro le cornee di chi vi legge, siate umani, usati i simboli appropriati).

  1. Correzione automatica.

In questo caso, possiamo dire a Word di correggere automaticamente il testo ogni volta che digitiamo un certo simbolo o combinazione di simboli.

Ad esempio possiamo fare in modo che digitando << questo venga corretto con «.

Di norma è un buon sistema, ma può avere degli inconvenienti.

Intanto vediamo come impostarlo.

Apriamo il menu Simbolo come al punto 1 e clicchiamo sul simbolo che ci interessa.

Ora vedrete che sotto ci sono alcuni tasti tra cui Correzione Automatica…

Nell’etichetta Correzione Automatica (Vedi immagine sotto), assicurarsi che ci sia il segno di spunta nella casellina Sostituisci il testo durante la digitazione e poi procedere a inserire i simboli desiderati.

Nel mio esempio appunto ho deciso di sostituire << con « (il simbolo dovrebbe già essere presente nella casella di destra, dovete solo compilare quella a sinistra).

Cliccate “Aggiungi” e poi OK.

Un altro modo per accedere alle opzioni di correzione automatica è tramite il pulsante di Word in alto a sinistra (può variare a seconda della vostra versione), selezionando Opzioni di Word > Strumenti di Correzione > Opzioni di Correzione Automatica.

(In questo caso per inserire « nella casella di sostituzione è necessario inserirlo nel testo con il metodo 1, copiarlo prima di aprire le Opzioni e poi incollarlo nella casella con il tasto destro del mouse oppure premendo contemporaneamente i tasti Ctrl e V sulla tastiera).

Ora Word dovrebbe farvi la sostituzione ogni volta che digitate i tasti corrispondenti.

Di norma dovrebbe funzionare tutto correttamente, ma in alcuni casi possono esserci degli inconvenienti (questi li ho riscontrati in altri elaboratori di testo, ad esempio Libre Office, che richiede di digitare uno spazio perché la sostituzione avvenga e siccome i caporali vanno attaccati alle parole «in questo modo», capirete che è piuttosto fastidioso ogni volta cancellare lo spazio di troppo).

Un altro inconveniente è che questa sostituzione è facilmente annullabile e genera quel fastidioso pop-up (per modificare/annullare la correzione) ogni volta che scrivete una battuta e potrebbe capitare di annullarlo involontariamente, oppure cancellarlo, e una volta cancellato Word pensa che non vogliate più riscriverlo e non fa più la correzione finché non scrivete altro testo. Ma sono comunque inconvenienti minimi.

  1. Tasti scorciatoia.

Questo è il sistema che uso io e che considero il più veloce e sicuro in assoluto, richiede di essere fatto una volta soltanto e quando è memorizzato siete sistemati per la vita.

Consiste nello scegliere una combinazione di tasti da assegnare a quello specifico simbolo in modo che vi basti cliccare su questi due tasti contemporaneamente per far comparire il carattere durante la scrittura. In questo modo diventa una parte integrante della vostra digitazione, non dovrete stare a pensarci su e non vi accorgerete neppure della differenza.

Potete scegliere la combinazione che preferite (meglio due tasti perché scegliere un tasto solo finirebbe per sovrascrivere la funzione di quel tasto e poi sarebbe complicato sistemare nel caso vi servisse proprio quel tasto specifico, non so se mi spiego…), ad ogni modo, scegliete una combinazione che non sia già in uso o che comunque non interferisca con altre cose di cui avete bisogno durante la scrittura.

Io ad esempio uso Ctrl < per « e Ctrl – per ». Ossia ogni volta che devo aprire la virgoletta premo contemporaneamente il tasto Ctrl e il tasto < sulla tastiera (sembra complicato ma ci vuole un secondo una volta che si ha la mano allenata) e per chiudere la virgoletta premo il tasto Ctrl (dall’altra parte) e il tasto – (trattino corto), ho scelto dei tasti vicini tra loro in modo che l’errore di battitura sia ridotto al minimo, ma come ho detto, voi potete scegliere i tasti che vi vengono più comodi e che hanno più senso nella vostra associazione di idee.

Ora vediamo come fare questo trucchetto.

Dal menu Inserisci > Simbolo, come fatto al punto 1 clicchiamo la freccina e Altri simboli…

Cercate nell’elenco dei simboli quello che vi interessa e cliccateci sopra. Vedrete che sotto ci sono dei pulsanti (come da immagine) tra cui Tasti di Scelta Rapida… (lì accanto vi dirà anche se esiste già una combinazione di tasti assegnata).

Vi si aprirà una nuova finestrella dove specificare un comando. Posizionandovi con il tasto sinistro del mouse nella casella Nuova combinazione: vi basterà premere contemporaneamente i tasti desiderati e questi compariranno lì (di solito c’è un + per indicare che i tasti vanno premuti insieme).

Fatto ciò confermate cliccando “Assegna” e poi potete chiudere tutto.

Se la combinazione di tasti che avete immesso è già assegnata a un altro simbolo o funzione vi sarà notificato sotto la casella, sta a voi decidere se sovrascrivere o se cambiare tasti.

Nel mio caso ad esempio Ctrl – era già assegnato a un’altra funzione (non ricordo quale, penso che servisse per ridurre la dimensione dei caratteri o qualcosa di simile), ma essendo una cosa che non uso mai, l’ho semplicemente sovrascritta.

[Altra nota: molti diranno che esiste già una scorciatoia per fare i caporali che consiste nel premere Alt + una combinazione numerica. Non sono mai riuscita a farla funzionare, e anche se fosse, è difficile da ricordare a memoria e fa perdere ulteriore tempo perché ci sono 4 o 5 tasti da premere].

Dunque, ecco fatto.

Ora potrete finalmente inserire i caporali in fretta e senza dovervi preoccupare di tornare indietro e ricontrollare o ripetere noiosi processi mille volte.

Lo stesso sistema si può usare per altri simboli come le vocali maiuscole accentate, ma magari di quello ne possiamo parlare in un altro post.

Spero di essere stata d’aiuto e fatemi sapere se avete dubbi o altri problemi!

Lascia un Messaggio

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.